Semifreddo ai tre sapori

Una cena con amici è l’occasione oltre che per divertirsi per provare un nuovo dolce. E come spessissimo mi accade, anche questa volta il tempo era poco, ed era necessario trovare qualcosa che potessi preparare in anticipo.

Allora anche in questo caso mi sono venuti in aiuto i mitici Paoletta & Adriano con la ricetta di una mousse ai tre sapori (la ricetta originale la trovate qui) che ho trasformato in semifreddo: come al solito, la ricetta è perfetta e il risultato proprio godurioso! Cioccolato, caffè e nocciola gusti semplici, ma in una perfetta armonia di sapori!

 mousse 3 sapori

Tempo di preparazioneTempo di cotturaDifficoltà
1 ora e 30 minuti15 minutiMedia

Ingredienti

Base pasta biscotto (dose per uno stampo da 30 cm)

  • 3 uova
  • 100 g di zucchero,
  • 90 g di farina 00 per dolci,
  • 20 g di cacao,
  • 1 cucchiaino raso di lievito
  • 1 pizzico di sale

Mousse al caffè

  • 200 ml di latte
  • 2 cucchiaini di caffè
  • 65 g di zucchero
  • 3 tuorli
  • 4 g di gelatina in fogli
  • 250 ml di panna da montare

Mousse al cioccolato

  • 200 ml di latte
  • 65 g di zucchero
  • 4 g di gelatina in fogli 
  • 3 tuorli
  • 150 g di cioccolato fondente
  • 250  ml di panna da montare

Mousse alla nocciola

  • 200 ml di latte
  • 65 g di zucchero
  • 4 g di gelatina in fogli
  • 3 tuorli
  • 12 g di pasta di nocciole
  • 250  ml di panna da montare

Bagna

  • 100 ml di acqua
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di pasta di nocciole

Per la decorazione 

  • nocciole tostate in granella
  • cioccolato

Preparazione

N.B.: per motivi organizzativi io ho preparato il dolce in due step: ho infatti preparato la sera prima la base di pasta biscotto, la crema base delle mousse al cioccolato (fasi 1,2,3,4), la crema base della mousse alla nocciola (fasi 1, 2, 3 e 4) e messo in infusione il caffè nel latte. Il giorno successivo, ho concluso la preparazione delle creme e assemblato il dolce.

Pasta biscotto

1. Scalda a bagnomaria le uova finchè non sono tiepide. Montale poi con lo zucchero  e il sale (Foto 1) finchè ottieni un composto soffice e spumoso (Foto 2).

01

02

2. Incorpora delicatamente la farina setacciata con il cacao e il lievito (Foto 3), amalgama delicatamente (Foto 4) e versa in uno stampo imburrato e infarinato (Foto 5).

03

04

05

3. Cuoci a 170°C in forno per circa 15 minuti, è cotto quando si stacca dai bordi della tortiera.

4. Fai raffreddare bene.

Bagna allo vaniglia

1. Mescola i 100 ml di acqua con i 100 g di  zucchero, porta a bollore fino ad ottenere un composto denso (uno sciroppo). Una volta freddo, aggiungi un cucchiaio di pasta di nocciole.

Mousse al caffè

1. In un pentolino porta a bollore 200 ml di latte con due cucchiaini di caffè. Quando raggiuge il bollore, spegni e lascia in infusione finchè si raffredda. Copri con la pellicola e metti in frigo per un’ora, meglio se per tutta la notte.

2.Trascorso il tempo di riposo, filtra il latte, riporta a volume e riscaldalo.

3. Monta i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere una crema liscia (Foto 6).

06

4. Scalda il latte in un pentolino e quando sarà caldo versalo a filo sulla montata di tuorli (Foto 7).

07

5. Cuoci la crema sul fuoco oppure a microonde fino a che arriverà a 83°C : dovrà velare il cucchiaio.

6. Copri con la pellicola e fai raffreddare. Metti in ammollo la gelatina.

7. Nel frattempo monta la panna: deve avere una consistenza soffice, ma non essere troppo sostenuta (in termini tecnici si definisce semi-montata).

8. Sciogli la gelatina ben strizzata in un po’ d’acqua e aggiungila alla crema amalgama bene con una frusta in modo si distribuisca in modo uniforme (Foto 8).

08

9. Incorpora infine delicatamente la panna montata, mescolando dall’alto verso il basso (Foto 9 e 10).

09

10

Mousse al cioccolato

1. Monta i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere una crema liscia.

2. Scalda il latte in un pentolino e quando sarà caldo versalo a filo sulla montata di tuorli.

3. Cuoci la crema sul fuoco oppure a microonde fino a che arriverà a 83°C : dovrà velare il cucchiaio.

4. Copri con la pellicola e fai raffreddare.

5.Metti in ammollo la gelatina. Fai fondere il cioccolato e fallo intiepidire. Nel frattempo monta la panna: deve avere una consistenza soffice, ma non essere troppo sostenuta (in termini tecnici si definisce semi-montata).

6. Sciogli la gelatina ben strizzata in un po’ d’acqua e aggiungila alla crema amalgama bene con una frusta in modo si distribuisca in modo uniforme.

7. Aggiungi il cioccolato fuso alla crema e mescola bene in modo da ottenere una crema omogenea. 

8. Incorpora infine delicatamente la panna montata, mescolando dall’alto verso il basso.

Mousse alla nocciola

1. Monta i tuorli con lo zucchero, fino ad ottenere una crema liscia.

2. Scalda il latte in un pentolino e quando sarà caldo versalo a filo sulla montata di tuorli.

3. Cuoci la crema sul fuoco oppure a microonde fino a che arriverà a 83°C : dovrà velare il cucchiaio.

4. Copri con la pellicola e fai raffreddare.

5. Metti in ammollo la gelatina. Nel frattempo monta la panna: deve avere una consistenza soffice, ma non essere troppo sostenuta (in termini tecnici si definisce semi-montata).

6. Sciogli la gelatina ben strizzata in un po’ d’acqua e aggiungila alla crema amalgama bene con una frusta in modo si distribuisca in modo uniforme.

7. Aggiungi la pasta di nocciole e mescola bene in modo da ottenere una crema omogenea. 

8. Incorpora infine delicatamente la panna montata, mescolando dall’alto verso il basso.

Composizione

1. Disponi la base biscotto in un cerchio di acciaio senza fondo (Foto 11) .

11

2. Bagna la base con la bagna alla nocciola (Foto 12) e distribuisci le nocciole tostate e tritate (Foto 13). Inserisci sui bordi i fogli di acetato.

12

13

2. Distribuisci con la sac a poche la mousse alla nocciola (Foto 14), ripeti la stessa operazione con quella al cioccolato e quella al caffè.

14

3. Metti il dolce il frigo per almeno 12 ore. Alternativamente puoi fare come ho fatto io : visto che ho preparato la torta con largo anticipo rispetto a quando dovevamo consumarla, l’ho messa in congelatore e qualche ora prima di consumarla l’ho messa in frigo. Decora a piacere prima di servire.

15

Privacy Policy