Crostata Linzer rivisitata

La Linzer Torte è considerata la torta più antica al mondo essendo citata per la prima volta nel 1653. Comunque è rimasto un segreto sia l’inventore (o inventrice), sia chi le diede il nome, anche se è intuibile la provenienza da Linz, città austrica sul Danubio.

Le prime ricette risalgono a 350 anni fa, quando ne erano segnate quattro diverse per la torta e la pasta di Linz, prova della grande popolarità nel periodo barocco.

La differenza con le ricette più recenti, è che la torta si impastava sempre con il burro fuso, aggiungendo altro burro dopo. In più la torta veniva fatta in scodella , cioè messa in forno in un recipiente d’argento, in modo simile alle terrine odierne. Delle spezie se parla una volta sola, mentre le mandorle fanno parte di tutte le ricette.

Anche per questa torta, come per ogni ricetta famosa esistono mille varianti.  Io ho provato questa, che mi pareva pareva particolarmente sfiziosa, avendo nell’impasto biscotti frollini al cioccolato tritati e nocciole. E in effetti non solo sembra ma è decisamente sfiziosa: la marmellata ai frutti di bosco, bilancia bene la dolcezza dell’impasto, dando vita un sapore che crea una certa dipendenza…bisogna trattenersi dal non mangiarla tutta in una volta!

2013-10-06-137

Tempo di preparazioneTempo di cotturaDifficoltà
40 minuti40 minutiMedia

Ingredienti (dose per uno stampo da 24 cm)

  • 150 g burro morbido
  • 90  zucchero a velo
  • 20 g fecola di patate
  • 2 uova
  • 100 ml  di latte
  • 350 g biscotti frollini al cioccolato
  • 150 g farina di nocciole
  • 75 g farina 00
  • 1\2 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di semi di vaniglia
  • 1 pizzico di cannella
  • 200 g confettura di frutti di bosco

Preparazione

1. In una terrina o nella planetaria, monta il burro morbido con lo zucchero a velo e la fecola (Foto 1), fino ad ottenere un composto cremoso (Foto 2).

01

02

2. Unisci un alla volta le uova, leggermente sbattute con una forchetta e il latte (Foto 3), quindi mescola fino ad ottenere un composto omogeneo.

03

3. Trita i biscotti fino a ridurli quasi in polvere (Foto 4) e uniscili all’impasto (Foto 5), in modo da ottenere un composto uniforme (Foto 6).

 04

05

06

4. Aggiungi la farina 00 e il lievito setacciati (Foto 7), la farina di nocciole, il lievito (Foto 8), la vaniglia e la cannella e mescolando bene con un movimento dal basso verso l’alto (Foto 9).

07

08

09

Composizione e cottura

1. Imburra e infarina uno stampo da 24 cm.

2. Versa l’impasto in un sac-à-poche e rivesti lo stampo formando una spirale che parte dal centro dello stampo (Foto 10) e si allarga fino ai bordi. Sul bordo più esterno passa una seconda volta  in modo da renderlo più alto rispetto al centro della torta  e formare il bordo (Foto 11).

10

11

3. Con la sac a poche o con il cucchiaio, distribuisci la marmellata (Foto 12).

12

4.Con l’impasto rimasto forma sulla torta delle strisce parallele fra loro. Quindi fai la stessa cosa nell’altro verso fino a formare una scacchiera. E’ importante che le strisce tocchino il bordo della torta (Foto 13).

13

5. Metti il dolce in forno statico preriscaldato a 170 C per circa 40-45 minuti, poi sformalo (Foto 14) e spolverizzalo con lo zucchero a velo.

14

Consigli

Data la presenza del lievito nell’impasto, la torta avrà un buon aumento di volume in cottura. Quindi se vuoi ottenere l’effetto di una griglia, per creare le strisce utilizza una punta più sottile rispetto a quella usata per creare la base della torta.

Privacy Policy