Crostata agli amaretti con frolla all’olio d’oliva

Ho da poco scoperto di essere intollerante al lattosio e questo questo ahimè comporta che la maggior parte dei dolci mi crei qualche problema…

Così mi sono messa a cercare delle alternative valide ai latticini che mi consentissero di ottenere dei risultati simili in termini di gusto e consistenza, ma risultassero più digeribili.

Avevo sentito parlare di un particolare tipo di pasta frolla, in cui il burro veniva sostituto dall’olio d’oliva: ma quanto olio bisogna usare e soprattutto come ovviare alla sua consistenza liquida?

L’olio d’oliva contiene una percentuale di  grasso pari al 99,9%,  mentre il burro è composto dall’83% di grasso e per la restante percentuale è latticello. Per questo non è possibile sostituire il burro con pari peso di olio, bisogna sempre tenere conto della differenza di percentuale di acqua di tra i due grassi. Per ottenere l’esatta quantità di olio da aggiungere basta fare un semplice calcolo: a 100 g di burro corrispondono  83 g di olio di oliva.

La diversa composizione chimica di olio e burro comporta che a temperatura ambiente, il burro sia solido mentre l’olio sia liquido. Tuttavia nella preparazione di un dolce, il fatto che un ingrediente sia solido o liquido non è un particolare trascurabile, in quanto va ad influire sulla struttura del dolce stesso. Per questo motivo, sostituendo l’olio con il burro, per ottenere dei risultati paragonabili in termini di consistenza, è necessario introdurre alcune modifiche nella preparazione del dolce. 

Devo ringraziare Giulia (ti consiglio di visitare il suo blog  perchè è veramente bellissimo) e la sua ricetta per i biscotti all’olio d’oliva,  perchè mi ha fornito la soluzione al problema.

Infatti, per  poter far assumere all’olio una consistenza più soda, è sufficiente preparare una maionese: l’olio d’oliva e i tuorli vengono emulsionati insieme con un frullatore ad immersione seguendo il procedimento con il quale si ottiene la maionese. In particolare, poi in questa tipo di preparazione, si aggiunge anche un po’ acqua per rimpiazzare quella che invece  c’è nel burro.

Il risultato? Strepitoso! Non ho notato nessuna differenza in termini di consistenza nè di sapore e ho potuto gustarmi il dolce senza temere gli effetti indesiderati.

Tempo di preparazione

Tempo di cottura

Difficoltà

30 minuti

30-35 minuti

Media

Ingredienti

Pasta frolla

  • 300 g di farina 00
  • 124 ml di olio di oliva leggero non troppo saporito
  • 150 g di zucchero
  • 60 g di  tuorli (circa 3 uova medie)
  • 37, 5 g di acqua
  • 1/2 cucchiaino di semi di vaniglia
  • Sale q.b.
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • aroma a piacere (rhum)

Ripieno

  • una confezione di amaretti
  • 1/2 vasetto di marmellata di albicocche
  • aromi a piacere

Preparazione

Pasta Frolla

1. Sul piano di lavoro setaccia la farina 00 e farina di riso e disponile a fontana. Nel mezzo metti lo zucchero, i semi di vaniglia, il lievito e un pizzico di sale (Foto 1).

crostata_olio_oliva_amaretti (6)
Foto 1

2.Nel bicchiere del frullatore ad versa i tuorli e l’acqua  (Foto 2), e comincia a frullarli con il frullatore ad immersione, versando l’olio extravergine di oliva a filo, finché la maionese non diventa chiara e soda, sarà sufficiente qualche minuto (Foto 3).

crostata_olio_oliva_amaretti (8)
Foto 2

 

crostata_olio_oliva_amaretti (9)
Foto 3

3.Versa la maionese nel centro della fontana, aggiungi l’aroma e  impasta la maionese con lo zucchero (Foto 4). Una volta ottenuto un impasto omogeneo inizia ad incorporare pian piano anche la farina. Lo scopo è che l’impasto assorba bene tutta la farina e che la consistenza finale sia omogena (Foto 5).

crostata_olio_oliva_amaretti (10)
Foto 4

 

crostata_olio_oliva_amaretti
Foto 5

4.Lascia riposare la frolla in frigo per almeno 30 minuti, (io l’ho lasciata tutta la notte).

Composizione
1. Trascorso il tempo di risposo, togli la frolla dal frigo dividila in due parti.
2. Accendi il forno in modalità statica a 180°.
3. Olia e infarina una tortiera a cerchio apribile di diametro 26 cm.
4. Stendi la prima metà dell’impasto sul fondo della tortiera e bucherella con la forchetta (Foto 6).

crostata_olio_oliva_amaretti
Foto 6

5. Stendi la marmellata  (Foto 7) e copri il fondo della torta con gli amaretti interi (Foto 8).

crostata_olio_oliva_amaretti
Foto 7

 

crostata_olio_oliva_amaretti
Foto 8

6. Bagna gli amaretti con aroma a piacere e ricopri la torta con la pasta frolla rimanente (Foto 9).

crostata_olio_oliva_amaretti (15)
Foto 9

7. Cuoci a 180°C in forno statico per 30 – 35 minuti (fai la prova stecchino), fai raffreddare su una gratella (Foto 10).

Foto 10

Con questa ricetta partecipo al contest “Dolcemente privo di…” del blog Amici allergici.

mio contest 1

Consigli

  • Se quando stendi la frolla, l’impasto tendesse a sbriciolarsi, aggiungi un albume: l’impasto diventerà più elastico e lavorabile
  • Se la frolla dovesse trasudare molto olio, puoi aggiungere un po’ di farina.
  • Puoi usare la marmellata che preferisci.
  • Guarda che bell’aspetto!!!

    • Giulia de Fornasari

      Ciao Giulia! grazie per i complimenti e grazie ancora per avermi fatto scoprire questa ricetta!

  • Debbo dire che è molto , molto gustosa ; non si nota la mancanza del buon caro vecchio burro! Grazie

    • Giulia de Fornasari

      Grazie mille… e dire che era un esperimento!

Privacy Policy